Le sindromi da Apnea del Sonno sono un gruppo di gravi disturbi del sonno in cui il respiro si arresta in modo parziale o completo per un lasso di tempo abbastanza lungo da ridurre la quantità di ossigeno e aumentare il livello di anidride carbonica nel sangue e nel cervello.

I sintomi includono eccessiva sonnolenza diurna, irrequietezza, grave russamento, mal di testa mattutino, episodi di respiro affannoso o soffocamento, pause respiratorie e risvegli improvvisi

Le sequele cardiovascolari a lungo termine dell’apnea del sonno quando non viene trattata, e quindi non diagnosticata in tempo, può portare ad ipertensione, fibrillazione atriale e altre aritmie.

Insufficienza cardiaca e infortunio o morte per incidenti automobilistici e di altro tipo, derivanti dall’ipersonnolenza.

Tre diversi tipi di Apnea

L’Apnea Ostruttiva del sonno

 il tipo più frequente di apnea notturna, è causata da una ripetuta chiusura della gola o delle vie aeree superiori durante il sonno.

Le vie aeree superiori includono il tratto che porta dalla bocca e dalle narici alla gola e fino alle corde vocali, e con i movimenti respiratori queste strutture possono cambiare posizione.

L’obesità, probabilmente in associazione all’invecchiamento dei tessuti e ad altri fattori, provoca il restringimento delle vie aeree superiori. Il fumo e l’abuso di alcol e l’uso di sedativi contribuiscono a peggiorare questa forma di apnea.

Anche la presenza di bassi livelli di ormoni tiroidei (ipotiroidismo) o una crescita eccessiva o anomala, possono contribuire allo sviluppo dell’Apnea ostruttiva del Sonno.

L’Apnea Centrale del sonno

 un tipo molto più raro di apnea notturna, è causata da problemi del controllo respiratorio nel tronco encefalico, una parte del cervello. Normalmente, il tronco encefalico è molto sensibile alle variazioni dei livelli ematici di anidride carbonica.

Quando il livello di anidride carbonica è elevato, il tronco encefalico segnala ai muscoli respiratori di contrarsi maggiormente per produrre un respiro più profondo e rapido, al fine di rimuovere il gas attraverso l’espirazione e viceversa.

Nell’apnea del sonno centrale, il tronco encefalico è meno sensibile alle variazioni dei livelli di anidride carbonica. Di conseguenza, i pazienti che soffrono di apnea del sonno centrale respirano meno profondamente e più lentamente della norma.

L’apnea centrale del sonno può essere causata dai farmaci oppiacei, usati per alleviare il dolore.

Questa patologia può manifestarsi nelle persone affette da insufficienza cardiaca.

L’Apnea Mista del sonno

 il terzo tipo, è una combinazione di fattori centrali e ostruttivi che si produce nell’ambito dello stesso episodio di apnea.

Gli episodi di Apnea mista del Sonno molto spesso hanno inizio come apnee ostruttive e vengono trattati come tali.

I Fattori di rischio

Alcuni dei fattori che influenzano la probabilità o meno che una persona sviluppi l’apnea del sonno sono:

  • Obesità: circa i due terzi delle persone con OSA sono sovrappeso o obese
  • Storia familiare di OSA o russamenti
  • Mascella inferiore più piccola della superiore
  • Circonferenza del collo molto grande
  • Grandi tonsille
  • Consumo di alcol nelle ore serali e notturne
  • Post-menopausa (per le donne)
  • Ipotiroidismo (bassi livelli di ormone tiroideo)
  • Acromegalia (alti livelli di ormone della crescita)

Alcuni di queste variabili di rischio, come la storia familiare, le grandi tonsille, la mascella inferiore piccola ed una circonferenza del collo grande, sono tutti di natura puramente genetica e possono portare allo sviluppo di apnea ostruttiva del sonno.

Altri, come l’obesità e il consumo di alcol prima di dormire, sono entrambi fattori che, possono rimanere sotto controllo anche se è una situazione che può variare drasticamente da persona a persona.

La Diagnosi

La diagnosi si basa sull’anamnesi del sonno e sulla Polisonnografia, un trattamento che consiste nell’applicazione di una ventilazione continua a pressione positiva.

La polisonnografia è un test piuttosto affidabile e non invasivo che registra, nel corso della notte, tutta una serie di parametri elettroencefalografici (egg), cardiaci e respiratori (frequenza del battito cardiaco, rumore respiratorio, saturimetria, ecc.).

In base ai risultati ottenuti, il nostro specialista sarà in grado di individuare il disturbo da cui è affetto il paziente.

I nostri specialisti saranno a vostra completa disposizione per una visita di controllo presso i nostri Poliambulatori 🌻 di:

Molinella: ☎ 051 6900340

Dottor Claudio Bombi

Dottor Eugenio Detotto

Budrio: ☎ 051 0031620

Dottor Eugenio Detotto